ITA
ENG
Un documentario verde che racconta storie di persone che, attraverso il verde urbano, danno un nuovo senso alla parola comunità.

Home

God Save The Green è un documentario che racconta storie di gruppi persone che, attraverso il verde urbano, hanno dato un nuovo senso alla parola comunità ed allo stesso tempo hanno cambiato in meglio il tessuto sociale e urbano in cui vivono. [continua...]

Scarica la locandina del film.

La Storia

Dal 2007 la maggior parte delle persone che popolano il nostro mondo, per la prima volta nella storia, vive nelle periferie delle città e non più sui campi e nelle campagne. Una trasformazione antropologica si sta compiendo a livello globale: l’uomo da pastore e agricoltore che era si è trasformato in cittadino. Eppure nelle ferite delle metropoli, tra i grattacieli brillanti di cristallo, negli slum fatiscenti delle megalopoli, riemerge prepotente il bisogno degli uomini di immergere le mani nelle zolle di terra. Quell’essere agricoltori, quel bisogno costitutivo della nostra specie, in ogni cultura, di lavorare la terra, riaffiora scardinando ritmi e obblighi del vivere urbano. La narrazione sviluppa un mosaico di storie: l’ultimo giardino in uno dei più popolati quartieri di Casablaca (Marocco); coltivazioni idroponiche gestite da un gruppo di donne a Teresina (Brasile); orti comunitari a Berlino (Germania); coltivazioni all’interno di sacchi nella bidonville di Nairobi (Kenya); giardini pensili a Torino e Bologna (Italia). L’affresco di un mondo che attraverso il verde urbano ha ridefinito la propria esistenza.
close

Trailer

Raccolta Fondi

Cari amici,
il 4 di luglio si è concluso il percorso di produzione dal basso sul portale di Indiegogo. Sono stati due mesi molto intensi. Migliaia di persone e molte comunità di appassionati giardinieri sono entrati in contatto con noi e col nostro film. Grazie al prezioso contributo dei tanti donatori abbiamo raggiunto la ragguardevole cifra di 9.445 USD che investiremo nel completamento dell'edizione del film e nella sua promozione. Grazie ancora a tutte le persone che hanno sostenuto il film! [continua...]

LISTA DONATORI [PDF]

Raccolta Fondi

Lo sviluppo del documentario è iniziato nell'estate del 2008. Abbiamo cominciato a sviluppare il progetto all'interno della nostra società, la Mammut Film. Contemporaneamente abbiamo iniziato una fase di ricerca insieme ad una nota Organizzazione Non Governativa italiana, il CEFA. Questa fase è durata circa un anno. Nel giugno del 2009 abbiamo ultimato un trattamento del documentario che ci sembrava soddisfacente, abbiamo così fatto richiesta di un contributo comunitario dedicato alla promozione dell'audiovisivo in Europa (Media Development Fund) e fatto richiesta per un contributo regionale. Li abbiamo ottenuti entrambi. Intanto il progetto del documentario otteneva l'interesse internazionale aggiudicandosi il premio come Miglior Progetto di Documentario alle Giornate Europee del Cinema di Torino (2009). Grazie al CEFA e ad altre associazioni abbiamo girato in Marocco (Casablanca), in Kenya (Naironi) e in Italia (Bologna e Torino). Nel settembre 2010, grazie al supporto scientifico del Prof. Giorgio Gianquinto dell'Università di Bologna (Dipartimento di Orticoltura) abbiamo girato a teresina (Brasile). Dopo è cominciato il lungo percorso post produttivo dedicato al montaggio. Pensiamo di ultimarlo per giugno 2012 e di essere pronti per la distribuzione per l'autunno dello stesso anno.
close

Distribuzione

Organizza una proiezione

Per organizzare una o più proiezioni del film-documentario rivolgiti ad Andrea Peraro:
Fondazione Cineteca di Bologna
Responsabile Distribuzione
Via Riva di Reno, 72
40122 Bologna
Tel. +390512194807
Fax +390512194821
E-mail: andrea.peraro@cineteca.bologna.it
Website: www.cinetecadibologna.it
Scarica la locandina del film.

Organizza una proiezione | 16 novembre 2012

Per organizzare una o più proiezioni del film-documentario rivolgiti ad Andrea Peraro:
Fondazione Cineteca di Bologna
Responsabile Distribuzione
Via Riva di Reno, 72
40122 Bologna
Tel. +390512194807
Fax +390512194821
E-mail: andrea.peraro@cineteca.bologna.it
Website: www.cinetecadibologna.it
Scarica la locandina del film.

close

Il Film

Il tema del film è di stringente attualità e di grande portata politica, sociale, culturale. Moltissime sono le esperienze che ci fanno dire che un film che abbia come punto di partenza gli orti urbani e la sicurezza alimentare é urgente e necessario. Esistono orti sui tetti di grattacieli e palazzi, orti nelle scuole, esistono giardini nelle crepe urbane, negli slum, campi coltivati ai margini delle periferie disagiate e impoverite, orti comunitari nelle periferie di città grandi e piccole, orti nei sacchi di juta, nelle bottiglie di plastica riciclate. Non si tratta di un ritorno a un’utopia agreste o bucolica, all’arcadia dell’agricoltore, ma di una travolgente e globale risposta politica e culturale al declino e alle storture del modello consumistico. [continua...]

Scritto e diretto da: Michele Mellara, Alessandro Rossi Ricerca: Giorgio Prosdocimi Gianquinto, Francesco Orsini, Direttore della fotografia: Marco Mensa, Michele Mellara, Cameramen: Michele Mellara, Marco Mensa, Francesco Merini, Registrazione suoni: Alessandro Rossi, Editor: Marco Duretti, Color Correction e Graphic Design: Marco Fantozzi, Musica: Massimo Zamboni, Voice over: Angela Baraldi, Prodotto da: Ilaria Malagutti Produzione: Mammut Film con: Ethnos e CEFA, con la sponsorizzazione di: Università di Bologna e DISTA, Con il contributo di: Cineteca di Bologna - Film Commission Bologna -; Regione Emilia Romagna; APQ GECO; Film Commission Torino Piemonte; Con il suppoorto di: D.E-R (documentarists of Emilia Romagna) e: Media European Community Program
Nazione: Italia, Anno: 2012, Lingue: Italian, English, Spanish, Formato: HD, Genere: Current Affairs, Social and Environmental Issues, Durata: 1x75’; 1x52’

Il Film

L’ultimo giardino (Marocco): Nel più grande slum di Casablanca è sopravvissuto solo un unico giardino, ha resistito all’avanzamento caotico dell’urbanizzazione di cemento e lamiera. Fornisce cibo alla famiglia di Abdellah che lo coltiva in modo tradizionale (patate, coriandolo, insalata, zucche). Quello che rimane viene regalato, seguendo la tradizione religiosa islamica, agli amici, ai vicini e ai parenti.

Senza Terra (Brasile): un gruppo di donne di Teresina (capitale del Piauì, stato del Nord Est del Brasile povero) sono fuggite all’emarginazione sociale e alla povertà grazie alla produzione di ortaggi attraverso un’innovativa esperienza di orticultura urbana: una coltivazione idroponica realizzata con materiali di recupero. La produzione serve sia per il fabbisogno familiare sia per la vendita diretta di casa in casa, un’economia di sussistenza che produce benessere per le donne e le loro famiglie.

Orti Comunitari (Germania): a Berlino, a Kreuzberg, un quartiere dove una volta passava il Muro, alcune esperienze di orti comunitari aiutano le comunità di persone ad avere cibo fresco e salutare. Inoltre diventano esperienze per condividere il tempo e lo spazio urbano dando luogo a reti di solidarietà.

Un sacco di terra (Kenya): negli slum di Nairobi Morris e la sua famiglia coltivano ortaggi (principalmente una sorta di cavolo locale chiamato sukuma wiki) all’interno di grandi sacchi riempiti di terra fertile proveniente dalla foresta limitrofa alla città. In questo modo Morris può avere il suo raccolto anche durante la stagione della pioggia. Il cibo prodotto è usato sia per soddisfare il fabbisogno della numerosa famiglia di Morris che per essere venduto all’interno dello slum. Questa idea si sta diffondendo all’interno di tutto lo slum aiutando famiglie, comunità di persone indigenti, scuole.

Giardini Pensili (Italia): un giardiniere appassionato ha creato negli ultimi dieci anni un lussureggiante giardino pensile nell’attico a terrazze in cima a un condominio di 10 piani in un quartiere residenziale di Torino. 150 metri quadrati convertiti in una sorta di orto botanico con circa 2000 specie di piante, fiori e ortaggi.

Guerrilla (Germania): la bellezza dei fiori e l’urgenza dell’arte urbana spinge due giovani berlinesi a cimentarsi in originali azioni di guerrilla urbana in vari luoghi di Berlino. La loro determinazione e la loro utopistica idea di città sono gli elementi fondamentali sui quali poggiano le loro azioni.

close

Filmakers

Autori, registi, ideatori di eventi, Michele Mellara e Alessandro Rossi lavorano insieme in un solido sodalizio artistico da circa quindici anni. Cimentandosi, con una buona dose di eclettismo, nel cinema, nel documentario creativo, nel teatro e nella creazione di eventi, il loro originale percorso artistico è stato riconosciuto dal pubblico e dalla critica sia a livello nazionale che internazionale. Si laureano entrambi al DAMS di Bologna. Mellara si diploma alla LIFS (London Film School). Sono stati tra i fondatori della D.E-R (associazione dei documentaristi dell’Emilia Romagna), membri del direttivo di Doc it (associazione nazionale dei documentaristi italiani). Sono insieme a Francesco Merini e Ilaria Malagutti soci fondatori e attivi della Mammut Film.[Download PDF | Directors' résumé]

Essential Filmography:

Full-length Film:
Fort Bastiani (2002), Prize Solinas 1999, Best debut Prize “Officinema- Visioni italiane” 2002, Nomination at David di Donatello as best debut 2003; Prize Kossyra atl Festival del Mediterraneo 2003, Los Angeles Film Festival 2003; Belgrado Italian film festival 2003, Rovigno Film Festival 2003, Storie del Cinema Film Festival 2004, Squilibri Festival di nuova narrativa 2004; Annency Film Festival 2005 And others cinema events both in Italy and abroad.
DVD: both for home video in Italy by Hermitage Cinema published in cineocchio series.

Documentaries:
Work fever – Bologna 1945-1980, Produced in collaboration with Cineteca di Bologna, Fondazione Carisbo, Fondazione del Monte, Regione Emilia Romagna and principal nation audiovisual archieves (Luce Spa, Rai Teche, AAMOD, Archivio Cineteca di Bologna, Special Jury Prize at Festival International de cinema de arquivo, Rio de Janeiro 2011, Special Event Visioni Italiane, Bologna 2010, Screening at cinema lumière, Bologna 2010, Special Event Sotto le stelle del cinema - Piazza Maggiore Bologna 2010, Screening Tongji University atl Festival Cinema Italiano, Shangai 2010
DVD: Bought for Home Video in Italy by Cineteca di Bologna  published in Documenti del presente series.
Health for sale (2007) Best Italian Documentary Torino CinemAmbiente 2007, XXV Bellaria Film Festival 2007,  II Documentary festival,  Siena 2007,  Documentary Festival “La città del Sole” Sestino- Arezzo 2007,  Jonio Educational Film Festival 2007, Eco Festival Atene 2008,  Sarajevo Festival 2008, Festival “Vedere la Scienza” Milano 2008,  Festival Human Rights Buenos Aires –2008; Doc in Tour Emilia Romagna 2008, Eco Festival Atene 2008; Documenta Madrid – International Documentary Festival 2008; Volda Festival del Documentario, Norway 2008; Green Film Festival Seoul, Sud Korea 2008; Seoul Film Festival 2008; Eco Vision Film Festival, Palermo 2008; Milano Film Festival, div. Colpe di Stato, 2008; V International Biodiversity Festival, Roma 2008; Ring! Festival of cinema critcs, Alessandria 2008; International Festival Cine Gaia, Buenos Aires 2008; International Festival Health for Development, Barcellona 2008; Basilea Forum, Basilea 2009; Kos International Health Film Festival, Grecia 2009. International Distribution First Hand Films DVD: Bought for Home Video in Usa and Australia TV: UR Tv (Sweden), Yes Tv (Israel), Al Jazeera Middle East TV (Arabs Countries), TVE (Spain) ERT (Greece), TV CZ (Czech Republic) ; NZ TV (New Zealand); PTSF (Taiwan); EBS (South Korea); Against Gravity (Poland);  Mac TV (UK);  RTSI (Italian speaking Switzerland); Current TV (Italy) TV1 (France).

close

Produzione

La Mammut Film è una società di autori e produttori indipendenti fondata nel 2005 da cinque soci attivi da oltre dieci anni nel campo delle produzioni cinematografiche, documentaristiche e teatrali. La Mammut Film è nata per raccogliere queste diverse esperienze e convogliarle verso la produzione condivisa di film, documentari, eventi con un occhio di riguardo anche per lo sviluppo di progetti altrui. L’obiettivo principale della società è quello di produrre audiovisivi, con un’attenzione specifica al documentario, cercando collaborazioni con partner europei e internazionali.
Mammut Film è una società giovane ma molto motivata e attiva, capace, grazie all’esperienza dei suoi soci, di sviluppare e produrre, documentari creativi di alta qualità. La costante presenza ai principali appuntamenti internazionali, permette alla società di continuare a sviluppare una fitta rete di relazioni con potenziali investitori e nuovi partner. La società è composta dalla produttrice indipendente Ilaria Malagutti, che si occupa della produzione e dello sviluppo del progetti, dai produttori-registi Michele Mellara e Alessandro Rossi, dallo sceneggiatore Michele Cogo e dal regista Francesco Merini. [continua...]

Produzione

Tra i lavori prodotti dalla Mammut Film: Men&Puppets (2011) di M. Mellara, A. Rossi, F. Merini; La Febbre del Fare (2010) di M. Mellara e A. Rossi; Le vie dei Farmaci (2007) di M. Mellara e A. Rossi; L'altra metà della musica. In viaggio con Claudio Abbado tra Caracas e L'Avana (2006) di F. Merini, H. Failoni.
I documentari prodotti dalla Mammut Film sono stati venduti alle televisioni di tutto il mondo ( (UR-Television, ERT, Cezca Televize, California NewsReel, YES Television, Al Jazeera, TVE, Doc Channel NZ, EBS, VEA, MAC Television, PTSF, Against Gravity, RTSI, Current TV, RAI, Canal Futura, TeleSur) hanno partecipato ai principali festival nazionali ed internazionali e sono stati editati in DVD.

close

Partners

Una produzione Mammut Film in collaborazione con RAI CINEMA e in associazione con:
Cefa Onlus, Horticity, Ethnos, con il contributo di Cineteca di Bologna, Film Commission Bologna, Centro per lo Sviluppo dell'audiovisivo e dell'innovazione digitale in Emilia Romagna, Regione Emilia Romagna, APQ GECO, con il contributo di Film Commission Torino Piemonte, sviluppato con il supporto del Programma Media della Comunità Europea, con il patrocinio di Università di Bologna - Facoltà di Agraria, grazie a Eugea, DER, TPO, Radio Città del Capo [continua...]

close

Video

Giardini pensili

Un lussureggiante giardino nel centro di Torino. Prodotto da Mammut Film, diretto da M. Mellara e A. Rossi
Senza terra

La produzione idroponica di ortaggi a teresina in Brasile. Prodotto da Mammut Film, diretto da M. Mellara e A. Rossi
Il Sacco

Nello slum di Mathare, a Nairobi, gruppi di persone coltivano ortaggi all'interno di grandi sacchi. Prodotto da Mammut Film, diretto da M. Mellara e A. Rossi
L'ultimo giardino

Filmato nel quartiere/slum di Rahmna a Casablanca in Marocco. Prodotto da Mammut Film, diretto da M. Mellara e A. Rossi

  • Backstage

    • Guerrilla

      • COMMUNITY GARDENS 1

        • COMMUNITY GARDENS 2

          • UN SACCO DI TERRA

            • GIARDINI PENSILI

              • GIARDINO TURCO

                • L'ULTIMO GIARDINO

                  • SENZA TERRA

                    Links

                    Mammut Film: www.mammutfilm.it
                    Cefa: www.cefaonlus.it
                    Horticity: www.horticity.it
                    Ethnos Film: www.ethnosfilm.org
                    Cineteca di Bologna: www.cinetecadibologna.it/produrre/filmcommission
                    Piemonte Film Commission: www.fctp.it/movie_list.php
                    Eugea: www.eugea.it
                    Slow Food: www.slowfood.it
                    D.E-R: www.dder.org
                    Doc.it: www.documentaristi.it
                    TPO: tpo.bo.it
                    ISHS: www.ishs.org
                    La Terra Trema: www.laterratrema.org

                    FESTIVAL PROIEZIONI TV

                    Festival e Premi.



                    Proiezioni



                    FESTIVAL E PREMI:

                    Costa Rica International Film Festival, Montezuma, Costa Rica 2013
                    International Environmental Film Festival, Rio de Janeiro, Brasile 2013
                    Sotto le stelle del Cinema, Bologna 2013
                    Cinema del reale, Specchia (LE) 2013
                    Vivere Verde, Modena 2013
                    XII Euganea Film Festival, Este, Monselice (PD) 2013
                    Panicolture Festival, Bologna - 26 giugno 2013
                    Prinzessinen Garten, Berlino - 20 giugno 2013
                    Festival delle Culture, Ravenna - 9 giugno 2013
                    Bellaria Film Festival (RN) - dal 30 maggio al 2 giugno 2013
                    Ecofalante Environmental Film Festival, San Paolo, Brasile 2013
                    Agrifilm Festival, Ostiglia, Mantova 2013 - 29 maggio
                    Rassegna Coinvolgimenti, Massafra, Taranto 2013
                    Rassegna Inscape/Landscape - paesaggi nel secolo nuovo, Interzona, Verona 2013
                    Visioni Italiane, Bologna (2013)
                    Worldfilm Festival of Visual Culture, Tartu, Estonia (2013)
                    This Human World International Film Festival, Vienna (2012)
                    Anteprima al Cinema Värmlands a Karlstad, Svezia (2012)
                    Presentazione di alcuni estratti del film al Leoncavallo, Milano (2012)
                    Skylogic Award Giornate Europee dell'audiovisivo, Torino (2009)
                    20th Barcellona International Environmental Film Festival
                    Kassel Dok Festival, Germania, 2013
                    CMS Vatavaran Film Festival, New Dehli, India 2013
                    Miglior documentario, Costa Rica International Film Festival
                    Miglior documentario, sez. lungometraggi, EIFF (Ecologico International Film Festival), Nardò (LE)
                    Premio Parco Colli Euganei, Euganea Festival
                    Festival della Ciociaria, Frosinone, 2013
                    Festambiente Mondi Possibili, Roma 2013
                    Reefestival, Bitonto (BA) 2013

                    close

                    Vendite TV:
                    CBC (Canada) RAI (Italia), andato in onda su RAI5
                    11 agosto ore 21:15
                    12 agosto ore 23:50



                    CONTATTI e CREDITS

                    Email: info@mammutfilm.it
                    Web: www.mammutfilm.it
                    Address: via Bizzarri, 13 - 40012
                    Calderara di Reno (Bologna)

                    Photo:
                    Flavio Giorgio
                    Marco Mensa
                    Francesco Orsini
                    Ilaria Malagutti
                    Giorgio Gianquinto
                    Graphics: Camilla Casadei Maldini, Franco Tamoni


                    close